Shopping Cart

Chiama: ‭+39 342 8156516‬

Spedizione Gratuita per ordini superiori a 49€

Cambia pelle con Intiman 🌶
Come pulire il pene

Come pulire il pene

Ogni parte del corpo di un uomo deve essere trattata col giusto riguardo durante la quotidiana routine di pulizia. Ma la zona dei genitali merita un’attenzione particolare. Quindi, come pulire il pene? Con molta cura, in modo da evitare infezioni, irritazioni oppure odori sgradevoli, che possono provocare non pochi disagi, oltre a mostrare una scarsa cura della propria salute sessuale.

La pulizia del pene è di fondamentale importanza dopo un rapporto sessuale. Per quale motivo? Il più importante è la prevenzione delle infezioni veneree, che attualmente contano 30 diversi agenti eziologici. Di conseguenza, l’attenzione mostrata nei confronti di questa zona del corpo deve essere sempre presente, soprattutto perché la salute generale resta l’obiettivo a cui ogni uomo deve assolutamente guardare.

Non esistono tecniche particolari per pulire il pene, ma soltanto alcuni accorgimenti da prendere prima e durante l’operazione di pulizia. Innanzi tutto, la scelta del sapone o del detergente deve essere mirata a prodotti non profumati e dal pH neutro. Poi, oltre al pene, bisogna anche lavare i testicoli e lo scroto. Per altre informazioni, continuare a leggere questo articolo.

L’importanza della pulizia del pene

Piedi di uomo e donna e che fuoriescono dalle lenzuola

La pulizia è uno dei fondamenti del buon vivere. Così come le altre parti del corpo, anche il pene merita di essere pulito nel giusto modo. Oltre a far sentire meglio, rende l’uomo anche più attraente.

Imparare a pulire il pene in modo corretto è un grande passo verso una migliore igiene generale, nonché una migliore salute sessuale.

Come pulire il pene?

Ci sono vari accorgimenti da prendere quando bisogna pulire il pene. Innanzi tutto, bisogna scegliere il detergente giusto, che non deve essere assolutamente irritante. Ce ne sono diversi in commercio. L’importante è che il pH sia a 7, che viene considerato neutro. Vanno bene anche i detergenti con valore inferiore, mentre quelli superiori a 7 sono considerati acidi e super alcalini. Quindi, come pulire il pene? Vediamolo di seguito.

Come lavare correttamente il pene sotto la doccia

Lavare il pene sotto la doccia è il metodo più comune e preferito dagli uomini. La procedura è semplice: basta prendere del sapone non profumato, quindi lavarlo. È veloce, è facile ed è efficiente. Tuttavia, per offrire maggiore chiarezza, il corretto lavaggio del pene verrà analizzato dettagliatamente in modo da far comprendere quanto sia fondamentale l’igiene personale per un uomo.

Utilizzare un sapone non profumato e pulire sotto il pene

Defend Crema Barriera – Come pulire il pene

I saponi profumati tendono a contenere fragranze artificiali, che spesso contengono sostanze chimiche capaci di alterare il sistema endocrino. Queste sostanze chimiche possono, nel tempo, ostruiscono i pori e causano la formazione di acne.

A volte, i saponi profumati contengono sostanze chimiche aggressive, che possono essere deleterie per i genitali, i quali hanno un potere assorbente notevole. Per questo motivo, il consiglio è di utilizzare un sapone delicato e non profumato.

Allo stesso modo con cui si utilizza il sapone per altre parti del corpo, bisogna insaponare leggermente e passare la schiuma sul pene.

Non è solo il pene che merita la giusta pulizia. È importante anche pulire i testicoli e lo scroto, che richiede la stessa attenzione riservata solitamente per il viso. Infatti, per un’igiene sicura, questa zona dell’apparato genitale dovrebbe essere pulita ogni giorno.

Non è necessario utilizzare detergenti particolari per pulire lo scroto e i testicoli: qualsiasi sapone delicato andrà bene. Tuttavia, è importante prestare molta attenzione al sapone che si sceglie. Poiché quest’area è particolarmente sensibile, bisogna assolutamente evitare saponi profumati o che contengono con sostanze chimiche aggressive. Ti consigliamo vivamente l’utilizzo del detergente “Defend Crema Barriera

Lavare correttamente il pene, risciacquare e tamponare

Uomo che si pulisce le mani sul lavandino – Come pulire il pene

Una volta pulita la zona dello scroto e dei testicoli, come pulire il pene correttamente? Utilizzando lo stesso detergente non profumato. Nel caso in cui fosse profumato, il consiglio è di diluirlo con acqua corrente prima di passarlo sul pene.

Quando viene lavato il pene, utilizzare un leggero movimento circolare, assicurandosi di penetrare anche i peli pubici. Questo accorgimento garantirà una pulizia corretta del pene. È importante anche farlo con molta calma.

Una volta che la pulizia del pene è terminata, bisogna risciacquare accuratamente. Usare il soffione della doccia, assicurandosi di rimuovere il sapone rimasto. Un profondo risciacquo è importante, poiché il sapone avanzato può lasciare un residuo appiccicoso, il quale può causare irritazione, problema assolutamente da evitare.

Dopo il risciacquo, il consiglio è di asciugare il pene tamponandolo. Anche se tecnicamente non è un modo in più per pulirlo, è comunque una procedura importante per prevenire le infezioni, così come per eliminare l’eventuale residuo appiccicoso lasciato dal sapone.

‍Cose a cui prestare attenzione durante la pulizia

Braccio sinistro rivolto verso l’alto con il dito indice disteso per indicare Attenzione

L’operazione di pulizia del pene sopra descritta comporta anche di prestare attenzione alle seguenti cose:

  • Smegma: è una sostanza che si forma quando le cellule morte della pelle rimangono intrappolate tra il glande e il prepuzio. Il pene lo produce sempre, quindi una corretta igiene è fondamentale. Ciò è particolarmente importante se non si è circoncisi, poiché lo smegma tende ad accumularsi attorno al prepuzio.
  • Retrazione del prepuzio: quando si lava il pene, bisogna assicurarsi di tirare indietro il prepuzio con le dita o di lavare il pene con il prepuzio retratto. Se non si è circoncisi, bisogna pulire sotto il prepuzio ritraendolo, così come il glande.
  • Pulizia del glande: chi non è circonciso dovrebbe pulire il glande ritraendo il prepuzio. Dopo aver lavato il pene e aver retratto il prepuzio, bisogna lavare accuratamente il glande. Se non si è circoncisi, è possibile lavare il glande direttamente.

Un problema abbastanza comune che si verifica durante il lavaggio del pene è l’irritazione. Se non vengono utilizzati i detergenti giusti o vengono utilizzati in modo eccessivo oppure la tecnica utilizzata è quella sbagliata, a ogni lavaggio il pene si irrita.

Il più delle volte, l’irritazione è causata dal sapone poiché tende a seccare la pelle. Se viene riscontrato questo problema, bisogna ridurre la quantità di sapone oppure utilizzare un prodotto non profumato e delicato sulla pelle.

Gli oli e i profumi contenuti in diversi detergenti o saponi irritano la pelle. Invece, sarebbe opportuno attenersi a prodotti non profumati per evitare irritazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spedizione Gratuita

Su tutti gli ordini superiori a 49€

Soddisfatti o Rimborsati

Siamo sicuri che non li lascerai più

Alta qualità

specifici per l’igiene intima maschile

100% Pagamenti Sicuri

PayPal / MasterCard / Visa